JUNK SOLO


Junk solo

di e con Maurizio Capone

Il recital di Maurizio Capone da solo. Un concerto, uno spettacolo, un incontro col creatore di uno dei modi più originali ed intensi di far musica. Capone è il fondatore di Capone & BungtBangt, una delle eco band più importanti al mondo. Possiede la capacità di ammaliare il pubblico e di far suonare tutto e tutti, raccontando in modo ironico e divertente come nascono i suoi strumenti.
Le sue canzoni esprimono l’amore, l’impegno e il desiderio di creare ponti possibili. Lo sguardo sul mondo è ampio, lucido a volte spietato, i temi, sempre attuali, stimolano la riflessione.
Il recital proposto è trasgressivo, poetico e soprattutto trasversale. Ascoltare come nascono gli strumenti che da rifiuti si trasformano in oggetti dal suono incredibile affascina il pubblico, lo rapisce. Questo è Capone e questa è l’alchimia da lui creata. Questo è un linguaggio che accoglie, unisce, coinvolge e sorprende a tal punto che tutti ne restano coinvolti.
Per la qualità della sua musica e l’intensità dei testi, Capone ha avuto diversi riconoscimenti, tra cui il Premio Musica e Cultura 2019 Peppino Impastato; nominato socio onorario di Musica Contro le mafie di Libera di Don Ciotti; la medaglia di Campione di Economia Circolare da Legambiente. Tante sono anche le partecipazioni a grandi eventi musicali, uno su tutti a Sanremo 2007 con Daniele Silvestri. Nel 1985 è stato anche tra i protagonisti del flm Blues Metropolitano di Salvatore Piscicelli e ha prestato la sua voce come cantante nella colonna sonora del flm Scugnizzi di Nanni Loy.